Regione Lombardia

Gestione dei rifiuti edili

Ultima modifica 18 febbraio 2019

I costi di smaltimento dei rifiuti edili prodotti durante i lavori di ristrutturazione di una casa (materiali edili principalmente) non possono essere sostenuti dalla collettività ma devono essere considerati come spese da preventivare, come gli acquisti dei materiali, e NON POSSONO ESSERE PORTATI IN PIATTAFORMA.

La piattaforma ecologica è autorizzata al ritiro di massimo 100 kg di macerie a famiglia all'anno. Non possono essere ritirati materiali edili in genere, come cartongesso, teli bituminosi, lana di roccia, materiali isolanti in genere, ecc.

Le macerie e materiali edili (rifiuti provenienti dalle operazioni di costruzione e demolizione) devono essere smaltiti dalle imprese che effettuano i lavori (elettricista, idraulico, muratore) presso discariche autorizzate e secondo le modalità previste dalla legge, non presso la Piattaforma Ecologica Comunale.

Inoltre, occorre sempre farsi rilasciare una fotocopia del Formulario di trasporto dei rifiuti da chi li smaltisce. Anche qualora i lavori vengano fatti in economia sarà necessario che il cittadino contatti un'impresa specializzata che effettui il trasporto e lo smaltimento del materiale prodotto presso un impianto autorizzato.