Regione Lombardia

Anticorruzione, più controlli e anticorpi

Pubblicato il 12 marzo 2019 • Comune

La Giunta comunale ha approvato il Piano di prevenzione della corruzione per il triennio 2019-2022. Un documento importante che prevede in modo chiaro e preciso le misure da adottare per evitare fenomeni di cattiva gestione. Sotto la lente di ingrandimento gare d’appalto e controlli nei cantieri

Buccinasco (12 marzo 2019) – Trasparenza, legalità, anticorruzione. Parole spesso abusate e insignificanti se non tradotte in misure concrete e procedure che tengano conto del territorio in cui viviamo, della storia di Buccinasco, di cosa è accaduto e accade dentro e fuori il Comune.

Il nuovo “Piano di prevenzione della corruzione”, approvato nei giorni scorsi dalla Giunta comunale, nasce con l’obiettivo di fornire l’Amministrazione comunale di uno strumento concreto ed efficace per prevenire fenomeni di corruzione, cattiva gestione e mal funzionamento all’interno dell’Ente. Un documento importante che, fin dalle premesse, tiene conto di indagini e sentenze sulla presenza della mafia nei cantieri e sul riciclaggio di denaro nel settore immobiliare.

Proprio dall’analisi di questi fenomeni, così come di alcuni procedimenti penali a carico di ex amministratori e di dipendenti comunali, il nuovo Piano chiarisce in modo ancor più stringente rispetto agli anni passati le misure da adottare affinché l’intera macchina amministrativa funzioni al meglio e allontani possibili condizionamenti e tentativi di corruzione.

C’è la mappatura delle aree di rischio, l’elenco dei procedimenti per ogni area di rischio e le misure anticorruzione per ogni procedimento. Ognuno, in poche parole, sa cosa fare e cosa evitare, cosa sia necessario controllare, quali sanzioni applicare.

La lente di ingrandimento viene sempre puntata sulle procedure di gara e soprattutto sul controllo dei cantieri. È confermato quindi il NOCC, Nucleo Operativo Controllo Cantieri, il gruppo operativo composto da dipendenti dei settori Urbanistica, Edilizia Privata, Lavori Pubblici e Polizia Locale che in questi anni ha ottenuto ottimi risultati. Affinato lo schema tipo di convenzione urbanistica, utile anche per regolare la realizzazione e cessione delle opere di urbanizzazione. Particolare attenzione inoltre è stata posta alla fase di collaudo e verifica che “tutte le aree oggetto di cessione al comune non contengano rifiuti e siano conformi alla normativa in materia ambientale”.

Anche questo è “Buccinasco contro le mafie”.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco