Regione Lombardia

Manutenzione ordinaria

Ultima modifica 1 febbraio 2019

Sostituire le piastrelle del bagno, cambiare i sanitari (wc, bidet, lavandino, piatto doccia, vasca da bagno), rifare l'intonaco, intervenire sugli impianti (elettrico, idrico sanitario, gas, ecc.) senza effettuare opere murarie, cioè senza demolire e costruire pareti e/o aprire o chiudere porte interne, sostituire il rivestimento delle pareti esterne, riparare le grondaie, rifare la pavimentazione esterna, sostituire la copertura, cambiare i serramenti esterni senza modificare l'aspetto dell'edificio in generale (forme e colori) e, in particolare, senza discostarsi troppo dalle caratteristiche originali dell'elemento modificato, ecc.: sono tutte opere di manutenzione ordinaria, cosa fare?

  • Presentare in Comune la Comunicazione di Inizio Lavori di Manutenzione Ordinaria (Modulistica)
  • Come compilarla: la Comunicazione deve essere compilata in ogni sua parte specificando, negli appositi spazi, la data di inizio lavori e una descrizione delle opere da realizzare. Il rispetto della data di inizio lavori non è un'imposizione: è possibile iniziarli anche dopo, ma sarebbe il caso di non iniziarli prima e di considerare uno scarto di qualche giorno tra il momento della consegna in Comune e la data preventivata di inizio delle opere. Occorre spuntare anche le due opzioni riguardanti l'eventuale tutela storico/artistica dell'immobile e/o quella paesaggistica. La maggior parte degli immobili realizzati sul territorio del Comune di Buccinasco, comunque, non ricade in tali ambiti
  • Chi deve presentarla: il proprietario dell'immobile o un avente titolo (amministratore di condominio, legale rappresentante della ditta insediata nell'immobile oggetto di intervento, ecc.)
  • Chi deve realizzare i lavori: tutte le opere di una certa entità devono essere affidate a un'impresa o a un impiantista abilitati. Gli unici lavori eseguibili in economia, cioè dal proprietario dell'immobile o eventualmente da altra persona non qualificata, devono poter essere considerati di lievi entità, tipo la sostituzione di piastrelle e sanitari del bagno, ecc.
  • Perchè presentarla: le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie a integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti, anche con l'impiego di materiali diversi, purchè compatibili con le norme e i regolamenti locali vigenti, rientrano tra gli interventi di manutenzione ordinaria e non sono soggetti a presentazione di alcuna pratica edilizia. Il Comune mette a disposizione il modulo definito Comunicazione di Inizio Lavori di Manutenzione Ordinaria per coloro che volessero informare il Settore dell'inizio di questo tipo di lavori nella loro proprietà. La presentazione di tale modulo è considerata soprattutto una garanzia per il cittadino, in quanto tale informazione resterà nell'archivio riguardante la storia del fabbricato in questione e consentirà agli uffici comunali di essere aggiornati, in caso di segnalazioni di terzi, dei lavori in corso sul territorio Comunale.
  • Riferimenti normativi - D.P.R. n. 380/01 art. 3 comma 1 lettera a) e art. 6 comma 1 lettera a) e L.R. n. 12/05 art. 27 comma 1 lettera a).