Regione Lombardia

Assegno di maternita'

Ultima modifica 18 febbraio 2019

È un contributo economico mensile erogato dall'Inps e gestito dai Comuni a sostegno della maternita' e dell'adozione, il cui importo varia di anno in anno. Possono richiederlo le cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie residenti a Buccinasco che hanno partorito, adottato o avuto in affidamento pre-adottovo un bambino. In certi casi particolari il beneficio spetta al padre o al genitore affidatario: viene richiesto quando la madre non lavora e pertanto non ha diritto ad altri trattamenti previdenziali, oppure al genitore che beneficia di un trattamento previdenziale con importo inferiore all'assegno di maternità.

I requisiti di accesso sono stabiliti di volta in volta dall'Inps. Attualmente è previsto che le madri, al momento della richiesta, posseggano i seguenti requisiti: essere residenti a Buccinasco; non beneficiare di alcun trattamento previdenziale di maternità oppure percepire un trattamento previdenziale (astensione obbligatoria di maternità erogata dall'Inps o altro ente è previdenziale) di importo inferiore all'assegno; cittadine comunitarie: avere l'iscrizione anagrafica; cittadine extracomunitarie: essere in possesso del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o titolari di carta di soggiorno per familiari di cittadini UE; cittadine extracomunitarie in possesso di status di rifugiate politiche.

Per avere diritto all'assegno occorre anche che il nucleo familiare abbia un reddito inferiore a valori predefiniti. Per la compilazione della domanda rivolgersi alla Segreteria del Servizio Sociale entro 6 mesi dalla nascita del figlio o dal suo ingresso nella famiglia anagrafica.

Assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori
È un contributo economico erogato dall'Inps e gestito dai Comuni a sostegno delle famiglie italiane o comunitarie residenti con almeno tre figli minori (art. 65 della legge 448 del 1998). Da gennaio 2010 l'assegno viene riconosciuto anche ai cittadini stranieri con lo status di rifugiati politici e di protezione sussidiaria.

L'importo massimo dell'assegno viene definito annualmente e non costituisce reddito ai fini fiscali e previdenziali. Per avere diritto all'assegno occorre anche che il nucleo familiare abbia un reddito inferiore a valori predefiniti. Per la compilazione della domanda rivolgersi alla Segreteria del Servizio Sociale.

A partire dal 26/06/2017 le domande relative all'assegno di maternità e assegno terzo figlio saranno gestite dal CAF di via Marzabotto 9, aperto dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 13.00. Il CAF riceve previo appuntamento, telefonando al numero 02.36528960 o al Centro Unico Prenotazioni al numero 02.25544777.

Per ulteriori informazioni telefonare ai Servizi Sociali del Comune - tel. 0245797.338-250-260.

Volantino Informativo

Allegato 32.00 KB formato pdf
Scarica