Regione Lombardia

Rispettiamo i limiti di velocità

Pubblicato il 9 ottobre 2018 • Viabilità

Il Comune non ha bisogno di "fare cassa con le multe", per evitarle è sufficiente non superare i 50 km/h. A tutela della sicurezza di tutti i cittadini

Buccinasco (28 settembre 2018) - Molti cittadini si lamentano per le multe per eccesso di velocità, prese in via Vigevanese e via della Costituzione dove dal 2004 sono posizionati gli autovelox. Autovelox segnalati e non nascosti, posizionati in strade di interconnessione con altri Comuni dove il limite - anche in assenza di dispositivi che rilevino la velocità - è di 50 km/h. Un limite che va rispettato, così come è doveroso da parte di tutti rispettare quanto prevede il codice della strada (per esempio, allacciare le cinture e non utilizzare il cellulare mentre si è alla guida).

Nei mesi scorsi - avvisando i cittadini - l'Amministrazione comunale ha sostituito i vecchi autovelox con dispositivi più efficienti, capaci di rilevazioni più precise e corrette. E con un margine di tolleranza del 5%, come prevede la legge.

"Non è tollerabile - dichiara il sindaco Rino Pruiti - che i cittadini che hanno commesso un'infrazione, si lamentino della multa. Se il limite e' di 50 km/h, non si deve superare, c'è poco da discutere. Possono essere le 5 del mattino o le 6 di sera, quello è il limite imposto dalla legge, quello è il limite che va rispettato: non 54 Km/h, non 60.

"E sia chiaro - prosegue il primo cittadino - che il nostro Comune ha un bilancio virtuoso, come è noto a tutti, e non ha bisogno di queste multe per 'fare cassa'. L'autovelox serve innanzitutto a fare prevenzione, ad abituarci a rispettare regole e limiti previsti dalla legge, regole e limiti imposti a tutela della sicurezza di tutti noi cittadini. Anche la nostra Polizia locale sarà sempre più presente sul territorio, abbiamo infatti bandito il concorso per assumere quattro agenti e confermiamo per il 2019 la presenza di tre ausiliari del traffico, oltre all'acquisto di due nuove autovetture ibride da usare come auto di pattuglia, già dotate di targa system per il controllo di assicurazioni, revisioni, bollo eccetera".

"Basta con le polemiche e con le accuse - conclude il sindaco - se non volete pagare le multe, non superate i 50 km/h in quelle strade. Anzi in tutte. Come possiamo insegnare ai nostri figli il rispetto delle regole se siamo sempre noi adulti i primi a infrangerle?"

Ufficio stampa Comune di Buccinasco