Regione Lombardia

Il nostro 25 Aprile con i premi "Castellum"

Pubblicato il 23 aprile 2019 • Comune

Giovedì mattina la celebrazione della Festa della Liberazione e la consegna della benemerenza civica ai cittadini di Buccinasco che si sono distinti per il loro valore. I premiati di quest’anno: Franco Talamo, don Giovanni Maculan e don Silvano Bonfanti, Lorenzo Ciociola e Alessandro Jachetti. Alle 21 lo spettacolo “InEsistere InResistere”, produzione Artènergia Teatro

Buccinasco (23 aprile 2019) – Il 25 Aprile è una data simbolica che racchiude dentro di sé il significato più profondo della storia del nostro Paese, costruita con il sacrificio di migliaia e migliaia di persone che hanno dato la vita per la libertà, la democrazia, la giustizia. 

"Come ogni anno – dichiara il sindaco Rino Pruiti – celebriamo anche quest’anno la Festa della Liberazione, la Festa di tutti gli italiani che si riconoscono nei valori della Costituzione. Domani alle 18 sarà celebrata la Messa in onore dei caduti nella parrocchia di Romano Banco, mentre giovedì mattina si terrà la cerimonia civile, un momento importante per tutti noi, per ricordare tutti i protagonisti della Resistenza, tra cui tanti giovani poco più che ventenni, e giovani donne, le staffette che consegnavano materiale di propaganda, nascondevano le armi, facevano collette, volantinavano a favore di uno sciopero. Tanti giovani che ebbero il coraggio di mettere a repentaglio la propria vita per gli ideali della libertà, per la speranza di un futuro migliore".

Il programma: alle ore 10 ritrovo in piazza dei Giusti (via Manzoni) con la deposizione della corona d’alloro con la partecipazione dell’ANPI e del Consiglio Comunale dei Ragazzi. 
Segue la consegna del premio “Castellum” e il corteo fino al Municipio con l’accompagnamento musicale della Banda Civica G. Verdi di Buccinasco. 
Davanti al Municipio, deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti e discorsi delle autorità. Infine il rinfresco a cura della Trattoria Buccino. Sarà rimandata a maggio l’inaugurazione del Giardino dei Giusti (area verde via Manzoni). 

"In occasione del 25 Aprile – continua il sindaco – consegneremo il Premio Castellum, a cui tengo particolarmente.  Istituito nel 2005, in seguito non più conferito. Da quest’anno abbiamo deciso di riproporlo per dare un riconoscimento ai cittadini che si siano distinti per alti meriti in campo civico, sociale, scientifico, artistico e letterario, collaborando attivamente a migliorare la qualità della vita della comunità di Buccinasco".

La commissione esaminatrice ha stabilito di consegnare il premio a don Giovanni Maculan e don Silvano Bonfanti (parroci emeriti delle parrocchie Maria Madre della Chiesa e Romano Banco), Lorenzo Ciociola (associazione Retake Buccinasco), Alessandro Jachetti (medico e volontario della Croce Rossa e di Medici Senza Frontiere). Premio Castellum anche al signor Franco Talamo, storico ottico di via dei Mille, cantante sotto i bombardamenti dal 1940 al 1945. 

In serata alle 21 all’Auditorium Fagnana un altro importante appuntamento: l’associazione Artènergia presenta lo spettacolo teatrale “INesistere INresistere” di Barbara Massa con Aurelio Masoli, Barbara Massa, Emy Losito, Nadia Tocchetto; regia di Antonio Margiotta. 
Tre donne, tre destini diversi, due epoche storiche differenti e due differenti modi di declinare il verso resistere. La Resistenza delle staffette partigiane e la Resistenza declinata come sopportazione. Ingresso 5 euro. 

Viva il 25 aprile, viva la Resistenza, viva l’Italia!

Ufficio stampa Comune di Buccinasco