Regione Lombardia

Buccinasco, Le prossime scadenze tributarie

Pubblicato il 5 giugno 2019 • Comune , Tributi

Prima scadenza IMU 2019 il 17 giugno. Acconto Tari entro il 2 luglio

Con la deliberazione di Consiglio Comunale n. 69 del 26 novembre 2018 il Comune di Buccinasco ha provveduto ad accorpare IMU e TASI in un unico tributo azzerando l’aliquota TASI; di conseguenza, per il 2019 il contribuente dovrà provvedere al versamento della SOLA componente IMU.
Per quanto concerne, invece, la Tassa sui Rifiuti (TARI), il Comune ha inviato, come ogni anno, i bollettini di pagamento MAV necessari per il versamento. Di seguito alcune indicazioni relative a IMU e TARI.

IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU)
Il D.L. n. 102/2013 ha previsto l’abolizione definitiva dell’Imposta Municipale Propria (IMU) per quanto concerne l’abitazione principale (escluse le categorie catastali A1, A8 e A9) e i fabbricati rurali ad uso strumentale. Per tutte le altre fattispecie imponibili l’Imposta Municipale Propria è dovuta e deve essere corrisposta in due rate annuali con scadenza 17 giugno (Acconto) e 16 dicembre (Saldo).
È consentito il versamento in un’unica soluzione entro il 17 giugno; per il pagamento va sempre utilizzato il mod. F24 (codice Comune: B240.)

Per il calcolo on-line clicca qui

In merito alla definizione di abitazione principale, è utile fornire alcuni chiarimenti:

  • per abitazione principale si intende l’immobile in cui il possessore ed il suo nucleo famigliare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente (fa fede la data di richiesta di residenza anagrafica);
  • l’abolizione dall’applicazione dell’IMU riguarda l’abitazione principale e una sola pertinenza per ciascuna categoria catastale (C/2-C/6-C/7). Questo significa che, se ad esempio il possessore dell’abitazione principale è proprietario anche di n. 1 BOX (C/6), n. 1 DEPOSITO (C/2) e n. 1 TETTOIA (C/7) non dovrà fare alcun versamento. Se, invece, il possessore dell’abitazione principale è proprietario anche di n. 2 BOX (C/6) oppure di n.1 BOX (C/6) e n.1 POSTO AUTO (C/6), l’esonero dal pagamento dell’IMU riguarderà unicamente l’abitazione principale e una sola pertinenza (quella con la rendita più alta). Dovrà essere, invece, effettuato il pagamento del secondo BOX e del POSTO AUTO;
  • per le unità immobiliari, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato dal soggetto passivo ai parenti entro il primo grado che le utilizzano come abitazione principale non è più prevista l’assimilazione ad abitazione principale ma la riduzione del 50% della base imponibile, a condizione che il contratto sia registrato e che il comodante/possessore possegga un solo immobile in Italia e risieda anagraficamente e dimori abitualmente nello stesso Comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato. Il beneficio si applica anche se il comodante/possessore oltre all’immobile concesso in comodato possiede nello stesso Comune un altro immobile adibito a propria abitazione principale (ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9).

TASSA SUI RIFIUTI (TARI)
La legge di Stabilità 2014 (L. n. 147/2013) ha introdotto la Tassa sui Rifiuti (TARI), dovuta da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo, locali a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.

Le scadenze per il pagamento della TARI sono due:

  • Acconto: 2 luglio;
  • Saldo: 2 dicembre.

È consentito il pagamento in un’unica soluzione entro il 2 luglio; per il versamento deve essere utilizzato il bollettino di pagamento MAV inviato dal Comune nel mese di maggio.

Tariffe anno 2019
Le tariffe applicate per l’anno 2019 sono quelle approvate dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 77 del 19 dicembre 2018 e sono così composte:

  • utenze domestiche: parte fissa (calcolata in base ai metri quadrati e al numero dei componenti del nucleo familiare) e parte variabile (calcolata unicamente in base ai componenti del nucleo familiare)
  • utenze non domestiche: parte fissa e una variabile entrambe calcolate in base ai metri quadrati. All’importo totale dovuto a titolo di TARI è già stato aggiunto il 5% relativo al Tributo Provinciale.

Per informazioni, rivolgersi allo Sportello dell’Ufficio Tributi (quarto piano Palazzo comunale) nei seguenti giorni e orari: lunedì dalle 14 alle 18.30; martedì, giovedì e venerdì dalle 8.30 alle 12; mercoledì dalle 8.30 alle 14. Nei mesi di luglio e agosto l’orario di apertura è dalle 8.30 alle 12 dal lunedì al venerdì. I numeri di telefono sono i seguenti: 0245797219-223-321.